Esta página web utiliza cookies técnicas y de análisis necesarias.
Al continuar navegando por esta web usted acepta el uso de cookies.

Nuovi termini per la presentazione delle «opzioni» da parte degli elettori temporaneamente all’estero.

Si fa presente che il Ministero dell’Interno ha chiesto ai Comuni di accettare le «opzioni» degli elettori temporaneamente all’estero anche oltre il termine di legge del 26 febbraio, purche’ pervenute in tempo utile per la formazione dell’elenco degli elettori temporaneamente all’estero. Le opzioni devono in ogni caso essere ricevute dai Comuni al piu’ tardi nella mattinata del 15 marzo.