Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Emergenza COVID 19 coronavirus

Data:

28/03/2020


Emergenza COVID 19 coronavirus

L'Ambasciata d'Italia a Madrid e il Consolato Generale a Barcellona, d’intesa con la Farnesina e l’Unità di Crisi, hanno istituito una speciale task force per assistere i connazionali in Spagna sul fronte dell’emergenza coronavirus, in particolare a seguito della decisione delle Autorità locali di sospendere i voli diretti dall'Italia (a partire dall'11 marzo e fino al 25 marzo) e l’entrata in porti spagnoli di navi passeggeri provenienti dall’Italia e di navi da crociera provenienti da qualunque porto (a partire dal 13 marzo e fino al 26 marzo).

Informazioni in tempo reale sono disponibili sui siti internet dell’Ambasciata, della Cancelleria consolare di Madrid e del Consolato Generale di Barcellona, che hanno anche istituito numeri speciali per fornire assistenza telefonica a chi ne avesse bisogno.

 

Come raggiungere l’Italia

• Le Autorità spagnole ed italiane sconsigliano di viaggiare in questo periodo, se non per ragioni di urgenza assoluta. In Spagna i collegamenti interni sono fortemente limitati: possono comunque utilizzarli coloro che hanno necessità di rientrare presso il proprio domicilio.

• Al fine di rispondere all'esigenza di molti cittadini italiani temporaneamente in Spagna e in particolare di quanti hanno visto cancellati i propri aerei di ritorno in Italia a causa dell’emergenza coronavirus, d’intesa con Ambasciata e Unità di Crisi della Farnesina, Alitalia ha attivato dei voli speciali da Madrid a Roma tra il 19 e il 29 marzo, che potranno essere ulteriormente confermati nei giorni successivi. Si invitano gli interessati a consultare regolarmente il sito internet della compagnia.

• Per quanto concerne i collegamenti marittimi, si segnala che, per i cittadini che hanno urgenza assoluta di rientrare in Italia ai sensi dell’ultimo DPCM, la compagnia Grandi Navi Veloci mette a disposizione la partenza del giorno 2 aprile (ore 9.00) da Barcellona a Genova. Per prenotazioni: contact center +39.0102094591; per informazioni +34.627964891.

La compagnia Grimaldi Lines continuerà ad operare la tratta da Barcellona a Porto Torres, con imbarco dei passeggeri solo dalla Spagna verso l’Italia, tutti i martedì e i venerdì.

• Con specifico riferimento allo scalo di Porto Torres, si segnala che, a seguito del Decreto del Ministro italiano delle Infrastrutture e dei Trasporti (n. 117 del 14 marzo 2020) e dell’Ordinanza del Presidente della Regione Autonoma della Sardegna (n. 9 del 14 marzo 2020), il trasporto marittimo di viaggiatori da e per la Sardegna potrà essere effettuato esclusivamente per improrogabili esigenze legate a motivi di lavoro, salute, necessità o rientro presso il proprio domicilio. Tutti i passeggeri, che rientrano nelle motivazioni elencate nell’art 2, dovranno fare richiesta di autorizzazione preventiva alla regione Sardegna 48 ore prima della partenza nave, compilando il nuovo modulo disponibile sul sito web della Regione Sardegna. L’autorizzazione verrà rilasciata entro 12 ore dalla partenza e dovrà essere presentata all’imbarco, insieme al biglietto e a un documento d’identità.

• Restano attivi i collegamenti via terra, fino ad eventuali diverse indicazioni delle Autorità competenti: anche in questo caso si consiglia di contattare i fornitori di tali servizi, come Renfe e Renfe-SNCF.

• Si ricorda che, in forza del Decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, adottato di concerto con il Ministro della salute n.120 del 17-03-2020, tutte le persone che entrano in Italia, anche se asintomatiche rispetto al COVID-19, sono obbligate all'autoisolamento per i 14 giorni successivi al ritorno, con l'eccezione di coloro i quali transitino o sostino in Italia per comprovate esigenze lavorative per un tempo non superiore alle 72 ore.

• In seguito all'entrata in vigore dell'Ordinanza del Ministro della Salute 20 marzo 2020, dell'Ordinanza del 22 marzo 2020 adottata congiuntamente dal Ministro della Salute e dal Ministro dell'Interno e del DPCM 22 marzo 2020, il rientro in Italia di un cittadino italiano temporaneamente all'estero o di uno straniero residente in Italia è possibile solo se trattasi di un'urgenza assoluta. È quindi, per esempio, consentito il rientro dei cittadini italiani o degli stranieri residenti in Italia che si trovano all'estero in via temporanea (per turismo, affari o altro). È ugualmente consentito il rientro in Italia dei cittadini italiani costretti a lasciare definitivamente il Paese estero dove lavoravano o studiavano (perché, ad esempio, sono stati licenziati, hanno perso la casa, il loro corso di studi è stato definitivamente interrotto). Una volta entrati nel territorio nazionale, gli interessati dovranno raggiungere la propria casa nel minore tempo possibile.

• Le circostanze di assoluta urgenza devono essere autocertificate. Si raccomanda di preparare l'autocertificazione prima della partenza, indicando in modo specifico i motivi del rientro, in modo da rendere più rapidi i controlli. Per l'autocertificazione si può usare il modulo pubblicato nel sito del Ministero dell'Interno. Ulteriori approfondimenti a questa pagina del Ministero degli Esteri.

 

• Al momento è ancora possibile, per coloro che rientrano alla propria residenza in Italia, viaggiare con auto propria o a noleggio. Per viaggiare attraverso il territorio spagnolo e francese è necessario poter dimostrare che si rientra in Italia per raggiungere la propria residenza. Le famiglie possono viaggiare in un'unica auto sempre e solo quando si spostano per rientrare alla loro residenza. Per viaggiare in Francia e in Italia è necessario compilare e firmare le autodichiarazioni di seguito

Per ulteriori approfondimenti, consultare la sezione dedicata del sito web dell'Ambasciata d'Italia in Madrid 

Informazioni e aggiornamenti sulle disposizioni sanitarie

Numeri di telefono d'emergenza

Alberghi e strutture turistiche aperti

Per assistenza, il Consolato è raggiungibile anche attraverso l’indirizzo e-mail dedicato: barcellona.coronavirus@esteri.it

 

NEWS

 


Luogo:

607