Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Sosta a Barcellona della Nave ETNA della Marina Militare. A bordo gli allievi della seconda classe dell’Accademia Navale di Livorno

Data:

08/08/2019


Sosta a Barcellona della Nave ETNA della Marina Militare. A bordo gli allievi della seconda classe dell’Accademia Navale di Livorno

Dall’1 al 4 di agosto ha fatto scalo nel porto di Barcellona la Nave Etna della Marina Militare al comando del C.V. Esposito, con a bordo gli allievi della seconda classe dell’Accademia Navale di Livorno. Tale sosta s’inquadra nella fase inziale della campagna d’istruzione 2019 a favore degli allievi, composta da diverse tappe estere: Tangeri, Barcellona, Tunisi, Pireo, Istanbul, Haifa e Limassol.

Numerose le visite protocollari e le attività nel corso dei giorni di sosta tra queste: un incontro con il Subdelegado de Gobierno a Barcellona, Carlos Prieto e il Comandante Navale José Luis Baron; una colazione a bordo per le autorità locali con la partecipazione del Subdelegado e del Vice Sindaco Jaume Colboni, di autorità militari e del Direttore commerciale del Porto di Barcellona, Carles MAYOL; visite a bordo per le Associazioni Veterani della Armada e della Infanteria de Marina, cocktail a bordo per le autorità locali e la comunità italiana e infine una visita culturale alla “Sagrada Familia”.

La Console Generale ha accompagnato l’Addetto Difesa in Spagna Domenico Guglielmi negli incontri di lavoro e partecipato alla colazione e al ricevimento, dove si è rivolta ai presenti evidenziando il valore della missione educativa a bordo della nave, che rappresenta un’occasione di crescita molto importante per gli allievi, i quali entrano direttamente in contatto con l’ambiente internazionale, che sarà l’ambito principale per lo sviluppo delle loro carriere future. La Console Generale ha anche voluto sottolineare l’importanza di approfondire la cooperazione in ambito navale tra Italia e Spagna con particolare attenzione ai temi del Mediterraneo, per un maggiore coordinamento di intenti e obiettivi tra due paesi che hanno molto in comune in un contesto nel quale la gestione multilaterale è ormai l’unica soluzione efficace per affrontare le sfide globali. Alle attività a bordo hanno partecipato numerose autorità locali, così come numerosi consoli generali o consoli quali Brasile, Canada, Germania, Perù, Portogallo, Regno Unito, Stati Uniti, Ucraina. Tra gli altri ospiti di rilievo, il Vice Comandante del Corpo di Polizia Regionale dei Mossos de Escuadra Cristina MANRESA, il Consigliere CGIE per la Spagna, Giuseppe STABILE, il Presidente del Comites Alessandro Zehentner.



553