Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

La Corte di Cassazione dispone che i referendum su appalti e voucher non abbiano più corso, a seguito della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale n. 94 del 22 aprile 2017 della Legge 20 aprile 2017, n. 49.

Data:

28/04/2017


La Corte di Cassazione dispone che i referendum su appalti e voucher non abbiano più corso, a seguito della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale n. 94 del 22 aprile 2017 della Legge 20 aprile 2017, n. 49.

Si informa che a seguito della pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale n. 94 del 22 aprile 2017 della Legge 20 aprile 2017, n. 49 ("Conversione in legge del decreto-legge 17 marzo 2017, n. 25, recante disposizioni urgenti per l'abrogazione delle disposizioni in materia di lavoro accessorio nonche' per la modifica delle disposizioni sulla responsabilita' solidale in materia di appalti"), la Corte Suprema di Cassazione - Ufficio Centrale per i referendum, con ordinanza in data 27 aprile 2017 ha disposto, ai sensi dell'art. 39 della Legge 25 maggio 1970, n. 375, che "le operazioni relative ai referendum aventi, rispettivamente le denominazioni “abrogazione disposizioni limitative della responsabilità solidale in materia di appalti” e “abrogazione sul lavoro accessorio (voucher)” non hanno piu' corso.


379